REGOLAMENTO ESPOSITORI

La partecipazione degli espositori ad DogFest è subordinata all’accettazione del seguente regolamento:

  • Ogni espositore dovrà dotarsi (salvo diverse indicazioni) di tutte le attrezzature necessarie per l’esposizione dei propri prodotti, tra cui gazebo avente misure 3×3 mt e almeno un cartello/insegna con la propria denominazione. Il gazebo e gli spazi riservati dovranno essere allestiti con massima cura.
  • Ciascun espositore sarà responsabile del proprio spazio espositivo, così come della sua organizzazione e della raccolta e il ritiro dei propri rifiuti.
  • L’espositore dichiara di essere in possesso delle necessarie autorizzazioni relative alla merce esposta o al tipo di servizio offerto e solleva (terrà comunque indenne) l’organizzatore da qualsiasi responsabilità, onere o spesa verso terzi a qualsiasi titolo richiesta in connessione con il mero utilizzo dello spazio espositivo e/o derivante dall’esposizione di merci e/o dalla fornitura di servizi
  • Gli spazi vengono assegnati dagli organizzatori dell’evento secondo propri ed insindacabili criteri.
  • I prezzi di vendita dovranno essere chiaramente specificati e ben visibili. E’ d’obbligo l’emissione dei documenti fiscali (scontrino, ricevuta fiscale o parcella) per i soggetti tenuti a tale regime. Rispetto ai regolamenti fiscali, amministrativi e sanitari in vigore, la responsabilità è a carico di ciascun espositore. L’espositore dichiara quindi di tenere indenne l’organizzatore da qualsiasi sanzione e/o onere che possa derivare in conseguenza dell’inadempimento di quanto previsto dalla legge. Dovranno essere portati con sé e conservati per tutta la durata della manifestazione tutti gli atti necessari alla vendita.
  • Per le Associazioni facenti parte del Terzo Settore sarà necessario avere con sé una copia dello Statuto.
  • L’espositore dovrà inviare all’organizzatore un elenco dettagliato degli oggetti in vendita. Gli organizzatori di DogFest si riservano di non accettare alcuni degli oggetti elencati se non presentano caratteristiche in linea con la natura della manifestazione.
  • Nel caso in cui la manifestazione venga posticipata, ridotta in termini orari, sospesa temporaneamente o annullata completamente a seguito di cause di forza maggiore, non imputabili all’organizzazione o per valide e motivabili cause, l’espositore non avrà diritto al rimborso di quanto versato per l’occupazione dell’area espositiva, salvo diverse indicazioni per lo specifico evento nel modulo “partecipare”, con esplicita esclusione di ogni richiesta di risarcimento e/o indennizzi cui l’espositore rinuncia espressamente sin d’ora. L’espositore può vedersi restituita la somma versata all’atto di iscrizione solo nel caso di rinuncia alla partecipazione entro e non oltre la data del termine di iscrizione.
  • Gli organizzatori declinano ogni responsabilità per danni a persone, animali o cose derivanti da azioni e comportamenti, anche solo colposi, dei partecipanti i quali, per contro, se ne assumeranno la totale responsabilità.

PRODOTTI AMMESSI

In linea con la natura e gli obiettivi dell’evento i prodotti esposti e/o venduti devono assolutamente evitare dolore e disagio agli animali destinatari del prodotto.
In particolare non sono ammessi prodotti che possano causare coercizione: saranno quindi vietati collari elettrici, a strozzo e semistrozzo, con punte rivolte verso l’interno, dotati di ultrasuoni o di spruzzo di liquidi ed essenze; attrezzi e strumenti per la pratica di discipline sportive finalizzate all’aumento dell’aggressività del cane; acquari a boccia per pesci, frustini speroni e imboccature per cavalli, cibi che possano essere dannosi (ad esempio semi e fioccati per conigli e cavie)

Inoltre:

  • non sono ammessi prodotti ottenuti dall’uccisione o macellazione animale (di ogni genere e specie) tranne che gli alimenti per cani e gatti.
  • i prodotti non devono avere caratteristiche spiccatamente antropomorfe. Sarà possibile ad esempio l’esposizione e/o vendita di cappotti per cani purché eventuali abbellimenti estetici non alterino la natura e la funzionalità del capo. No a cappellini, cravatte, vestiti e scarpe da passeggio per animali (ad eccezione fatta in quest’ultimo caso di prodotti ortopedici specifici per la deambulazione e tutori)
  • è severamente vietata la vendita di animali e l’esposizione di animali in cerca di adozione chiusi in gabbie, trasportini o contenitori di altro genere. E’ in generale vietata la cessione di animali a qualsiasi titolo durante lo svolgimento della manifestazione e all’interno dell’area interessata dalla stessa.

Sono ammessi artigiani che espongano oggetti di propria produzione che ritraggano soggetti animali, accessori utili agli stessi o all’ambiente, che abbiano eseguito il ciclo di lavorazione utilizzando tecniche di lavoro manuale, o che utilizzino prodotti derivati da materiale di riciclo.
Sono ammessi i prodotti e i servizi di associazioni, gruppi, cooperative e onlus che contribuiscono a informare, sensibilizzare e formare sui temi della relazione uomo animale, dello sviluppo sostenibile, del consumo critico e del rispetto e della tutela ambientale.
Per gli imballaggi l’organizzatore invita e raccomanda l’utilizzo di carta riciclata e/o di materiali biodegradabili in breve tempo (es. Mater-Bi).
Viene inoltre caldamente consigliato l’utilizzo di attrezzature elettriche a basso consumo energetico.